Venezuela, Tsj chiede revoca immunità di Guaidò. Turchia conferma sostegno a Maduro

  • Stampa

La Corte Suprema del Venezuela - organismo che dovrebbe essere terzo e che invece è condizionato dal regime chavista come anche il Consiglio nazionale elettorale (Cne) - ha chiesto che il presidente dell'Assemblea nazionale Juan Guaidò (leader dell'oposizione e presidente ad hinterim) sia privato della sua immunità parlamentare. Una mossa che potrebbe portare al suo arresto anche se gli Stati Uniti hanno avvertito che Guaidò non si tocca altrimenti non si esclude un suo  intervento. L'Assemblea costituente completamente composta da chavisti dovrebbe sostenere la richiesta. Secondo la Corte Suprema, Guaidò dovrebbe essere processato per avere violato un divieto di viaggio in occasione di un tour in America latina alcune settimane fa. La Corte Suprema considera Guaidò un "usurpatore" (lo stesso dice Guaidò di Maduro) e ha arrestato il suo braccio destro Roberto Marrero con l'accusa di terrorismo.

Guaidò s'è autoproclamato presidente ad interim del Venezuela nello scorso mese di gennaio, ottenendo il sostegno di oltre 50 paesi tra cui gli Stati Uniti. Ma anche il presidente chavista Nicolas Maduro può contare su grandi alleati, come Cina, Russia e Turchia, e mantiene il sostegno cruciale dell'esercito. Proprio la Turchia - nonostante al potere ci sia il partito di destra Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan - ha ribadito il proprio sostegno a Maduro, nel corso della visita ad Ankara del ministro degli Esteri venezuelano, Jorge Arreaza

"La Turchia continuerà a sostenere il Venezuela dal momento che i problemi lì potrebbero investire tutta l'America latina, perfino i Caraibi", ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu nella conferenza stampa tenuta col suo omologo (i due nella foto d'apertura). Il ministro turco ha quindi ribadito che la Turchia riconosce Maduro come legittimo presidente del Venezuela e si oppone a qualsiasi intervento straniero. "Continueremo a sostenere il Venezuela, e siamo dalla parte del popolo venezuelano", ha aggiunto Cavusoglu. Già, ma il popolo venezuelano sta soffrendo da anni e non ne può più delle politiche fallimentari e disoneste del regime chavista.

e-max.it: your social media marketing partner