Venezuela, Marrero accusato di terrorismo. Mogherini (Ue): 'Immediata liberazione'

Roberto Marrero, il braccio destro del capo dell'opposizione e presidente ad hinterim del Venezuela Juan Guaidò, arrestato la scorsa notte a Caracas, è stato accusato di terrorismo. Lo ha annunciato in televisione il ministro degli interni Nestor Reverol. Marrero è anche accusato di essere stato trovato in possesso di "un'importante quantitativo di armi".

Oltre agli Stati Uniti, anche l'Unione europea ha chiesto oggi la liberazione "immediata" di Marrero, arrestato insieme al suo caposcorta Luis Alberto Paez (nella foto-segnaletica a destra in apertura, a fianco a quella di Marrero, che recita: "Smantellata cellula terroristica")Il capo dell diplomazia europea, l'italiana Federica Mogherini ha detto: "L'Ue chiede la liberazione immediata e senza condizioni di Marrero e considera le autorità competenti responsabili della sua salute". Per l'Ue, ha aggiunto, "l'immunità dei membri dell'assemblea nazionale deve essere rispettata in ogni circostanza".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=