Venezuela, rilasciato giornalista 'sabotatore' Luis Carlos Diaz

È stato rilasciato a Caracas il giornalista e militante per i diritti umani Luis Carlos Diaz, arrestato due giorni fa per "istigazione a delinquere""sabotaggio" (di cui è accusato anche Juan Guaidò) dai servizi di intelligence del Venezuela. Lo ha annunciato Union Radiol'emittente radiofonica per cui lavora (nella foto, Diaz è in studio durante una diretta). "Hanno liberato Luis Carlos Diaz", ha segnalato su Twitter la sua emittente. Il giornalista, aveva denunciato la famiglia, era stato arrestato lunedì e la sua abitazione perquisita. Agenti dei servizi segreti del Venezuela (Sebin) lo hanno scortato, ammanettato, nella sua abitazione per effettuare una perquisizione durata circa due ore. Hanno sequestrato computer, un hard-disk, telefoni cellulari e denaro. Molto noto in Venezuela, Diaz è stato chiamato in causa dal governo per i black-out elettrici che colpiscono il Venezuela da giovedì scorso.

L'Alto commissario per i Diritti umani delle Nazioni Unite, Michelle Bachelet, aveva espresso "profonda" preoccupazione per l'arresto "dell'accreditato giornalista Diaz da parte dei servizi di intelligence venezuelani". L'ex presidente cilena, impegnata in una "missione tecnica" ispettiva in Venezuela, ha "chiesto alle autorità" di poter vedere urgentemente Diaz.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=