Venezuela, Branson (Virgin) organizza concerto per raccolta aiuti. Tanti artisti

Il fondatore della Virgin, il miliardario britannico Richard Branson (nella foto) sta organizzando un grande concerto per raccogliere almeno 100 milioni di dollari da destinare agli aiuti umanitari per il Venezuela. Il concerto si terrà il 22 febbraio a Cucuta, cittadina colombiana al confine col Venezuela, dove si stanno concentrando gli aiuti esteri insieme a Brasile e Curacao.
"Il Venezuela sta soffrendo mentre sino a non molto tempo fa era il paese più ricco del Sudamerica. Adesso invece sta patendo a peggior crisi umanitaria di tutto l'emisfero occidentale" ha detto Branson in un video (a destra) postato sul sito "Venezuela aid live". 

 

Il gruppo Virgin ha spiegato che il concerto è organizzato su richiesta del presidente del parlamento e autoproclamato presidente del Venezuela Juan Guaidò e del le leader dell'opposizione in carcere Leopoldo Lopez.

Tra i musicisti che hanno già dato la loro adesione, il venezuelano Nacho, il cantante spagnolo Alejandro Sanz e i colombiani Carlos Vives e Juanes. Dovrebbero partecipare anche il portoricano Luis Fonsi, autore con dell'hit "Despacito", lo spagnolo Miguel Bosè e la star inglese Peter Gabriel.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=