Arresto Lady Huawei, Cina indaga cittadini canadesi. Sospetta ritorsione

Un secondo cittadino canadese, Michael Spavor, è sotto inchiesta in Cina perché sospettato di aver messo a rischio la sicurezza nazionale. Si tratta della seconda persona che viene coinvolta nelle tensioni tra Cina e Canada, dopo l'ex diplomatico canadese Michael Kovrig, arrestato dalle autorità cinesi con le stesse accuse. Spavor, imprenditore e consulente che si occupa di facilitare i viaggi verso la Corea del Nord, è stato indagato lunedì dalla sicurezza di stato cinese nella città di Dandong, riferisce l'agenzia di stato locale Liaoning. Il governo canadese aveva detto di non conoscere le condizioni di Spavor e dove si trovasse.
Gli arresti sono visti dagli esperti come una ritorsione di Pechino per l'arresto della figlia del fondatore di Huawei Meng Wanzhou (nella foto qui sotto a destra, appena dopo essere stata scarcerata ieri, su cauzione da 10 milioni di dollari canadesi, circa 6,6 milioni di euro) in Canada in base alla richiesta degli Stati Uniti per violazione delle sanzioni all'Iran.
Spavor è sospettato di essere "impegnato in attività che danneggiano la sicurezza nazionale della Cina", secondo l'agenzia di stampa. L'imprenditore canadese vive nella provincia di Liaoning che è al confine con la Nord Corea, ha incontrato il leader nordcoreano Kim Jong Un (con Spavor nella foto) e ha organizzato alcuni dei viaggi della famosa star della pallacanestro statunitense Dennis Rodman.

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=