Oppositore venezuelano Lorent Saleh, scarcerato, arrivato 'sorpreso' in Spagna

L'oppositore venezuelano Lorent Saleh, in carcere dal 2014, è arrivato a Madrid (Spagna) dopo aver beneficiato ieri di una liberazione a sorpresa, quattro giorni dopo il decesso in carcere dell'oppositore Fernando Alban.

"Dopo quattro anni, riesco a vedere l'alba, l'ho vista oggi", s'è meravigliato Saleh (nella foto), detenuto per quattro anni nel carcere dei servizi di intelligence a Caracas. La sua liberazione, salutata dalla Spagna, è stata una tale sorpresa che ancora ha difficoltà a rendersene conto, ha sottolineato, "In Venezuela, ci sono persone innocenti dietro le sbarre", ha dichiarato alla stampa e ai venezuelani venuti ad accoglierlo in aeroporto. "Meritano di attraversare il ponte come ho fatto io". La sua liberazione è arrivata quattro giorni dopo la morte in carcere di Alban, 52 anni, consigliere municipale di un quartiere di Caracas che è stato rinchiuso in carcere il 5 ottobre con l'accusa di aver partecipato a un tentativo di attacco, con droni esplosivi, contro il presidente Nicolas Maduro.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=