'Prima le italiane!' alla staffetta 4x400, ma sono multietniche e virali

Una vittoria diventata virale sui social network grazie alla foto d'apertura. Maria Benedicta Chigbolu, Libania Grenot, Ayomide Folorunso e  Raphaela Lukudo hanno conquistato la medaglia d'oro nella 4x400 ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona (Spagna), che l'Italia (Pescara) ha ospitato nel 2009 e nel 2015 in versione "on the beach". Un successo che è andato oltre la semplice medaglia d'oro perché questa 4x400 mette insieme tutta l'Italia multirazziale e multiculturale dei nostri giorni. La Chigbolu (seconda da sinistra nella foto) è romana di papà nigeriano, è primatista italiana con la 4x400. La Folorunso (prima a destra) è nata in Nigeria, è in Italia (a Fidenza, nel Parmense) coi genitori dal 2004, italiana dal 2013 è campionessa europea under 23 in carica dei 400 ostacoli. La Grenot (seconda da destra), cubana, italiana per matrimonio (nel settembre 2006) è la primatista italiana di 200, 400 e 4x400. La Lukudo (prima da sinistra) è casertana (nata ad Aversa) da famiglia originaria del Sudan, trasferitasi a Modena da quando aveva due anni.

Una vittoria che ha scatenato i social, perché molti utenti, anche politici come l'ex ministro del Partito Democratico Dario Franceschini, hanno sottolineato la vittoria in chiave anti Matteo Salvini, il neo ministro dell'Interno e leader della Lega che ce l'ha con gli immigrati, soprattutto quelli che vengono dall'Africa (come i genitori di tre della quattro atlete). "Salvini ha paura, loro hanno coraggio", ha scritto l'ex ministro della Cultura su Twitter (nell'immagine d'apertura con la foto virale). Un altro utente ha scritto: "Prima le italiane! Prime sul serio!", mutuando lo slogan sovranista dei partiti di destra "Prima gli italiani" (poi gli immigrati). La multietnicità nello sport non sta passando inosservata nemmeno ai Campionati mondiali di calcio in corso in Russia, dove non c'è l'Italia di Mario Balotelli): dopo Francia e soprattutto Inghilterra (nella prima partita contro la Tunisia, la squadra africana sembrava quella inglese) persino la nazionale tedesca (clamorosamente eliminata al primo turno) ha schierato giocatori di colore.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=