Venezuela, Pence annuncia nuove sanzioni Usa e chiede rinvio voto

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha annunciato nuove sanzioni contro il Venezuela, durante il discorso all'Organization of american states (Oas/Osa, organizzazione degli stati americani). Ad anticiparlo era stato ieri è stato un consigliere di Pence alla stampa americana. Non si conoscono i dettagli delle nuove sanzioni. Pence chiede il rinvio delle elezioni presidenziali in Venezuela, in programma il 20 maggio.

In passato, Pence ha più volte chiesto alla comunità internazionale di aumentare la pressione sul presidente chavista Nicolas Maduro, che gli Stati Uniti accusano per la profonda recessione e l'iperinflazione che ha provocato scarsità di cibo e medicine e spinto migliaia di persone a cercare aiuto nei Paesi vicini.
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (nella foto d'apertura, mentre riceve l'anno scorso con Pence Lilian Tintori, moglie italo-venezuelana del leader politico d'opposizione, Leopoldo Lopez, agli arresti domiciliari) ha già imposto sanzioni finanziarie e individuali al governo di Maduro, accusato di corruzione e violazione dei diritti dei cittadini.

Nel video a destra, gli interventi all'Oas sul Venezuela di Pence e Luis Almagro, segretario generale dell'Oas ed ex ministro uruguayano del governo Mujica.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=