Ghione di Striscia a Pescara per torneo del figlio e non per parcheggi quasi pronti

Jimmy Ghione, l'inviato della trasmissione tv "Striscia la notizia", a Pescara per accompagnare il figlio Gabriele al Torneo nazionale di calcio Under 14 "Città di Pescara" (patrocinato dal Comune), ha approfittato della presenza in città per fare il punto della situazione sulla questione dei parcheggi per disabili fuori dei palazzi del Comune di Pescara. Ghione, infatti, era venuto con la troupe tv lo scorso ottobre su chiamata di alcune associazioni di disabili che la Giunta comunale ha poi convocato a novembre (nella foto sotto) per mettere a punto un progetto condiviso di soste disabili dinanzi a palazzo di città. Di certo non è venuto per i parcheggi, come qualcuno ha voluto far credere in queste ore, anche perché troppo poco tempo è passato anche per "Striscia" per vedere se il politico di turno ha mantenuto la promessa fatta in tv col rinomato nodo al fazzoletto che si fa nella nota trasmissione di Canale 5.

In ogni caso, il Comune di Pescara ha fatto sapere che saranno realizzati entro fine gennaio i nuovi stalli per la sosta disabii. "La delibera è stata approvata dalla Giunta a metà dicembre 2017 e recepisce le indicazioni ricevute dalle associazioni che si occupano di disabilità", si legge nella nota, a seguito della riunione ad hoc voluta dall’Amministrazione per decidere gli interventi e tenutasi in Comune con la partecipazione di tutte le sigle che si occupano di disabilità.

“Non è il ritorno delle telecamere di 'Striscia' a dettare i tempi dell’azione amministrativa sugli impegni presi relativamente all’aumento degli stalli per la sosta dei disabili – hanno detto gli assessori alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci e alle Politiche Sociali Antonella AllegrinoL’intento di ampliare e rendere più fruibile la sosta per disabili intorno a palazzo di città è messo nero su bianco in una delibera approvata e a cui stiamo dando corso, come ci era stato chiesto nella riunione tenutasi all’inizio di novembre con tutte le associazioni dei disabili. Un provvedimento dunque non dell’ultimo momento, ma a cui abbiamo lavorato insieme alle associazioni che si occupano di disabilità e a cui stiamo dando corso in contemporanea con i lavori di rifacimento della segnaletica stradale che interessano diverse strade cittadine. Saranno realizzati dalla prossima settimana, infatti, gli stalli previsti in delibera su piazza Italia da parte della ditta che sta effettuando i lavori sulla segnaletica. Il provvedimento prevede la realizzazione di 15 nuovi stalli per disabili sulla piazza e vie limitrofe tali da consentire l’accesso a tutti i palazzi comunali: quattro stalli in via Calabria con zebratura posteriore che si aggiungono ai due già presenti; uno stallo con zebratura posteriore in piazza Italia, lato municipio (ufficio protocollo); uno stallo con zebratura posteriore e tre con zebratura e spazio laterale sinistro in piazza Italia, lato palazzo ex Inps; sei stalli con zebratura e spazio libero laterale sinistro in prossimità dell’ingresso del municipio su via Paolucci (tra l’incrocio fra corso Vittorio Emanuele e la rampa di immissione all’asse attrezzato). Al fine di agevolare al massimo la mobilità sensibile abbiamo disposto anche la riqualificazione della fermata dell’autobus situata in piazza Italia davanti al palazzo ex Inps, con adeguamento architettonico conforme alla normativa vigente che sarà effettuato dopo la realizzazione degli stalli e, infine, l’istituzione di una zona con velocità limitata pari a 30 km orari nel tratto di via Paolucci compreso fra corso Vittorio Emanuele e l’accesso all’asse attrezzato, per agevolare la sosta in sicurezza negli stalli collocati in zona. Questa Amministrazione conduce dall’inizio del suo mandato una vera e propria lotta alle barriere architettoniche e comportamentali, con attività di sensibilizzazione (l’ultima è stata 'Solidarietà fa sport' in sinergia con associazioni e scuole) e atti concreti. Non abbiamo mai chiuso le porte al confronto né promesso cose che non potevano essere realizzate, il lavoro fatto sugli stalli dei disabili ne è la riprova. Ci dispiace che un provvedimento condiviso davvero con tutte le associazioni figuri oggi come inutile e unilaterale e che la disponibilità data venga trasformata nell’occasione di far passare per negligente e insensibile chi negligente e insensibile davvero non è, soprattutto in tema di disabilità”. Ma, appunto, gli assessori non sapevano che Ghione era in città per altri motivi e ha approfittato della presenza per aggiornare i telespettatori sul progetto.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=