Frontex: ong che soccorrono incentivano traffico dei migranti da Libia

Fabrice Leggeri, direttore di Frontex, l'agenzia della guardia costiera di frontiera europea, ha criticato le ong che soccorrono i migranti a largo della Libia, sostenendo che questo comportamento incoraggi il traffico di esseri umani e che le organizzazioni collaborino in modo negativo con la polizia. In un'intervista rilasciata al quotidiano tedesco "Die Welt", Leggeri sostiene che "sarebbe necessario rimettere in discussione le attuali misure di salvataggio a largo della Libia", perché "il 40%" dei soccorsi sono effettuati da imbarcazioni private e non dalle missioni internazionali di stanza nel mar Mediterraneo.
Per il capo dell'agenzia europea per il controllo delle frontiere bisogna "evitare di sostenere le azioni delle organizzazioni criminali e dei trafficanti in Libia, aiutando i migranti sempre più vicino alle coste libiche". Una strategia di questo genere "consente i trafficanti di caricare ogni giorno sempre più migranti su imbarcazioni inadatte, senza acqua e carburante". Ma anche imbarcazioni piccole, come ha rivelato Pietro Bartolo, medico dell'isola di Lampedusa, in occasione della sua presenza a Pescara per il premio "Sì all'uomo".  "Tanto i trafficanti sanno che le ong si avvicinano sempre più alla Libia per evitare stragi in mare - ha detto Bartolo - quindi caricano i migranti anche su barche che non servirebbero mai per fare l'intera traversata".

Leggeri, francese con origini italiane (nella foto a destra), ha anche criticato il fatto che alcune ong (ma anche privati) "cooperano in modo negativo" con i guardacoste. Il loro intervento "rende più difficile per le autorità di sicurezza europee, avere informazioni sulle reti dei trafficanti attraverso le interviste con i migranti e di aprire indagini di polizia".

Frontex aveva già criticato molto duramente le organizzazioni non governative in un rapporto pubblicato a dicembre, accusandole di possibili collusioni con gli organizzatori delle partenze dei migranti dalle coste libiche.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=