Venezuela, ucciso in casa a Caracas funzionario consolato italiano


Il responsabile dell'amministrazione del consolato generale italiano di Caracas, Mauro Monciatti, è stato trovato morto nella sua abitazione nella capitale venezuelana. La sua morte è stata confermata dal Ministero degli Esteri italiano. Le autorità locali hanno aperto un'inchiesta per appurare le cause del decesso. 
Il corpo di Monciatti (nella foto), responsabile dell'Ufficio contabile del Consolato, è stato ritrovato riverso a terra all'interno dell'appartamento in cui viveva, nel quartiere residenziale di Altamira. Secondo quanto riferito dalla stampa locale, l'allarme sarebbe stato dato da alcuni vicini, che avrebbero visto una pozza di sangue davanti all'ingresso dell'appartamento del funzionario italiano. La stampa venezuelana riferisce che Monciatti ha subito "un trauma cranico a seguito di una grave colpo contundente", mentre non risulterebbero ferite da armi da taglio, ipotesi circolata subito dopo il decesso. Il console Mauro Lorenzini ha ricordato che Monciatti era a Caracas da tre mesi. "Speriamo che la polizia possa determinare le cause" della morte. "Non sembra esserci stata una rapina, un furto in appartamento", ha spiegato il diplomatico italiano.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=