Il Giappone s'è perso la piccola isola Esambe Hanakita Kojima

I giapponesi si sono persi un'isola. Si tratta di un minuscolo fazzoletto di terreno che era stato individuato solo nel 1987 ed era stato nominato Esambe Hanakita Kojima. Bene, ora quell'angoletto di terra che si vedeva dalla punta estrema dell'Hokkaido e spuntava per meno di un metro e mezzo dalla superficie del mare, è scomparso.
"Non è impossibile che quelle piccole isole vengano cancellate dagli elementi", ha detto un ufficiale della Guardia costiera nipponica. La scomparsa della stessa "può influire sulle acque territoriali di pochissimo", ma solo se si fanno "indagini di precisione". 

Non è la prima volta che l'arcipelago giapponese perde o guadagna piccole isole o pezzi di terra. Nel 2015 una striscia di 300 metri di terra era emersa e si era attaccata alla costa dell'Hokkaido. Inizialmente il fenomeno aveva fatto temere un inizio di attività sismica. Poi si è pensato che probabilmente si è trattato della conseguenza di una frana sottomarina. Nel 2013 un'isola vulcanica è apparsa a circa mille chilometri a sud di Tokyo.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=