Telefono azzurro: quattro casi al giorno di violenze e abusi sui minori

Sono 1438 ogni anno gli abusi e le violenze che i minori subiscono in Italia, con una frequenza di quattro casi al giorno. A dare l’allarme è Telefono Azzurro che negli ultimi cinque anni ha ricevuto 1800 segnalazioni di violenze fisiche, 626 di violenze sessuali, 3056 di violenze psicologiche e 1709 di trascuratezza. La tipologia di violenza maggiormente segnalata, spiega l'associazione, è l’abuso psicologico, in particolare riferito a situazioni di conflittualità all’interno della famiglia (47,4% dei casi) in cui il bambino viene terrorizzato (23,7%). Mentre le violenze fisiche più diffuse sono le percosse (63%), gli abusi sessuali più frequenti, invece, sono i toccamenti (40%). La maggior parte dei casi di trascuratezza riguarda l’incuria (78,7%) e l’inadeguatezza del genitore (18,6%). “Questi numeri ci restituiscono un dramma più alto di quanto si possa pensare – spiega Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro - Siamo impreparati a questi numeri che chi lavora in queste realtà, invece, vede quotidianamente. Per vergogna e per paura le vittime e le loro famiglie sono riluttanti a denunciare e questo rende più difficile l’identificazione, la diagnosi e la corretta presa in carico”. In totale negli ultimi cinque anni, dall’inizio del 2008 a fine 2013, il Centro nazionale di ascolto di Telefono Azzurro ha gestito in totale 16298 richieste di consulenza riguardanti bambini e adolescenti in difficoltà. Rispetto al totale delle richieste, in 5376 casi (un caso su tre) sono state segnalate una o più forme di abuso/maltrattamento, per un totale di 8885 forme di violenza su bambini e adolescenti. “Questo fenomeno – spiega l’associazione – conferma il fenomeno della polivittimizzazione: un bambino vittima di una violenza fisica, ha infatti un’elevata probabilità di essere vittima anche di altre forma di violenza, per esempio psicologica e sessuale”.

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=