Vaticano e Unasur: avanti dialogo in Venezuela ma senza inviato del Papa

Nonostante il Vaticano abbia, per ora, deciso che l'inviato di Papa Francesco al tavolo negoziale del Venezuela, monsignor Claudio Maria Celli, non prenderà parte alla prossima sessione dei colloqui in corso a Caracas tra i mediatori dell'Unasur e le parti, governo di Nicolas Maduro (con Celli nella foto) e opposizione, con le quali si conversa in forma separata. Presente il nunzio apostolico, monsignor Aldo Giordano, sia l'organismo sudamericano sia il Vaticano, con un comunicato, hanno ribadito che mantengono il loro impegno a favore del dialogo urgente e necessario per aprire uno sbocco all'ormai lunghissima crisi del Venezuela.

Il colombiano Ernesto Samper, segretario generale dell'Unasur, ha anche confermato di aver ricevuto dal segretario di stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, l'assicurazione che la Sede apostolica manterrà con decisione il suo sostegno a questo dialogo. "Gli accompagnatori del processo di dialogo e intesa in Venezuela, la Segreteria generale dell'Unasur, la Santa Sede e gli ex presidenti Leonel Fernandez, José Luis Rodríguez Zapatero e Martín Torrijos - si legge nella nota riportata dal sito "Il Sismografo" - vogliamo ribadire il nostro impegno e ferma volontà di continuare accompagnando tutte i passi necessari per raggiungere una convivenza pacifica e democratica nella società venezuelana".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=