Venezuela: parlamento conferma Guaido ad interim contro 'usurpatore' Maduro

Il parlamento venezuelano, controllato dall'opposizione al regime chavista di Nicolas Maduro, ha confermato Juan Guaido come "presidente ad interim" del Paese sudamericano fino alla "cessazione dell'usurpazione" del potere da parte di Maduro. I deputati hanno raggiunto un accordo per fornire "un sostegno politico illimitato alla governance di Guaido come presidente dell'Assemblea nazionale e come presidente in carica fino alla fine dell'usurpazione". La decisione prevede inoltre che il leader dell'opposizione (nella foto d'apertura, incita la folla al microfono), riconosciuto come presidente ad interim da una cinquantina di Paesi, mantenga il suo incarico di presidente del Parlamento fino al 5 gennaio, fine della sua presidenza di turno a capo dell'unica istituzione nelle mani dell'opposizione. Un accordo all'interno della coalizione di opposizione prevede una rotazione annuale a capo del Parlamento, depotenziato dal regime chavista. Prima di Guaidò sono stati presidente Henry Ramos Allup (socialdemocratico come Guaidò) e Julio Borges (conservatore, ora in esilio in Spagna). La prossima presidenza di turno dovrebbe quindi tornare ai partiti di minoranza in Parlamento, compresi movimenti fortemente anti-Maduro, ma anche diversi gruppi che hanno appena firmato un accordo col governo di Maduro che prevede il ritorno dei deputati chavisti in Parlamento.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=