'Disastro' Venezuela, Merlo ad ambasciatore chavista sereno: 'Vive in altro pianeta'

"Sono preoccupatissimo per la situazione in Venezuela perché le famiglie prendono cinque dollari al mese di stipendio e non riescono a mangiare tutti i giorni del mese. Non ci sono medicine, non c'è carta igienica né sapone. Situazione disastrosa e se il governo di Nicolas Maduro non si rende conto della situazione vive in un altri pianeta". E' uno dei passaggi del senatore Ricardo Merlo, sottosegretario agli Esteri con delega agli Italiani nel mondo, nella faccia a faccia a SkyTg24 con l'ambasciatore venezuelano in Italia Julian Isaia Rodriguez. Quest'ultimo - che è pure sanzionato dagli Stati Uniti - appare vivere sì in un altro pianeta perché si è detto "non preoccupato" per la situazione nel suo Paese a "attende di vedere che sviluppi ci saranno". Come sei morti ammazzati o per mancanza di medicinali, vaccini e ultimamente anche elettricità a oltranza.

Merlo, senatore italo-argentino del Maie eletto in Sudamerica ha chiesto a Rodriguez "perché in Venezuela non si rispetta la libertà di stampa e il Parlamento? Perché in Venezuela tutti gli organismi di controllo sono in mano al potere esecutivo? Faccio un appello a Maduro attraverso l'ambasciatore: "Vada a casa e lasci fare libere elezioni senza violenza". Anche perché, ha ricordato il sottosegretario "le ultime elezioni presidenziali in Venezuela sono state un bluff. Metà dell`opposizione non ha partecipato, su 11 liste nove avevano l`immagine di Maduro nel simbolo. Le elezioni sono state indette in meno di un mese; ci sono state varie denunce, oltre 200 prigionieri politici, ma con il Tribunale elettorale in mano a Maduro tutto è stato messo a tacere. Quelle elezioni non sono state riconosciute dall`Italia né dalla comunità internazionale".

Merlo, che fa parte di un governo con Lega (antichavista) e Movimento Cinque stelle (filochavista) che non riconosce il presidente ad hinterim Juan Guaido (addirittura "golpista" secondo l'altro sottosegretario agli Esteri grillino-chavista Manlio Di Stefano, come nel video a destra), ha dichiarato che "l`Italia è totalmente contraria a un intervento in militare in Venezuela".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=