Documenti fra Comuni, dal 2015 invio solo tramite pec con firma digitale

 Dal prossimo anno (ma perché non da ora?) le comunicazioni tra comuni in materia elettorale, anagrafica e stato civile dovranno avvenire obbligatoriamente ed esclusivamente via internet così come l'invio di comunicazioni dei notai ai municipi relative alle convenzioni matrimoniali.

I documenti cartacei cederanno, dunque, il posto a quelli digitali in quanto tutti i documenti saranno trasmessi esclusivamente per via telematica con notevole risparmio di costi, carta, alberi abbattuti e con maggiore sicurezza delle informazioni scambiate. E' quanto prevede il testo del Decreto del Ministero dell'Interno del 12 febbraio scorso, pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale, in attuazione dell'articolo 6, comma 1, del decreto-legge n.5/2012 (meglio noto come decreto semplificazioni). Per avere prova della trasmissione bisognerà usare la posta elettronica certificata (pec) e la firma digitale, nel rispetto delle prescrizioni del Codice dell'amministrazione digitale, che già esiste.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=