Profughi, Corte suprema britannica: "In Italia trattamenti inumani?"

Gli extracomunitari richiedenti asilo rischiano trattamenti inumani in Italia? Vuole capirlo la Corte suprema britannica che mercoledì scorso, come riporta la Bbc, ha sospeso il trasferimento di quattro profughi nel nostro Paese. Si tratta di un cittadino iraniano e tre eritrei, due uomini e due donne, fermati in Gran Bretagna e internati in un centro di permanenza.

Chiedono asilo, ma, visto che risulta che sono entrati nell’Unione europea passando per l’Italia, secondo il regolamento di Dublino le loro domande dovrebbero essere esaminate qui. I quattro sostengono che questo li esporrebbe a violazioni dei loro diritti e quindi hanno presentato ricorso. Le donne raccontano di essere state violentate e una di loro minaccia di suicidarsi se verrà rimandata indietro. L’iraniano dice di essere stato perseguitato e torturato in patria e che ha bisogno di un sostegno medico e psicologico che l’Italia non potrebbe garantirgli. “Il trasferimento di una persona da uno stato membro del Consiglio d’Europa a un altro stato – ricorda la sentenza della Corte suprema - è vietato se si dimostra che c’è il reale rischio che la persona trasferita subisca trattamenti contrari all’articolo 3 della Convenzione europea sui Diritti umani”. Quell’articolo proibisce torture e trattamenti o punizioni disumani o degradanti. L’Home Office (il ministero dell’Interno inglese) ha contestato la tesi e la Corte d’Appello ha bocciato il ricorso. Secondo la "home secretary" Theresa May in Italia non c’è “una sistematica violazione” degli obblighi internazionali a trattare con dignità i profughi. I quattro profughi hanno però continuato la battaglia legale sottoponendo il loro caso alla Corte suprema. Questa, nella sentenza di mercoledì, ha sospeso il trasferimento in Italia. Pur riconoscendo che “si presume” che il nostro Paese sia sicuro per i richiedenti asilo, ha stabilito che i funzionari dell’Home office devono accertare che le accuse dei profughi sono “manifestamente infondate”. Finché non sarà fatta chiarezza, quindi, i quattro verranno risparmiati all'Italia. (fonte: Stranieriintalia.it)

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=