Sinodo sulla famiglia, Papa Francesco consulta i fedeli con un questionario

Anche per l'Italia, come per tutte le altre Chiese del mondo, il termine ultimo per la consegna delle risposte al questionario in preparazione al Sinodo sulla famiglia è il 31 gennaio. A ricordarlo al Sir è monsignor Domenico Pompili, sottosegretario della Cei e direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, precisando che alle 226 diocesi italiane ''è stato dato come indicazione il 7 gennaio, per far pervenire le loro risposte, in modo da dare alla segreteria il tempo di raccoglierle e inviarle in tempo utile a rispettare il termine di consegna stabilito dalla Santa Sede''. Il questionario, diffuso nel novembre scorso come parte finale del documento preparatorio al Sinodo sulla famiglia - il primo Sinodo convocato da Papa Francesco, sul tema ''Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell'evangelizzazione'', e articolato in due tappe: l'assemblea generale straordinaria (5-19 ottobre 2014), che servirà a raccogliere testimonianze e proposte dei vescovi, e l'assemblea generale ordinaria, prevista per il 2015 - è composto da 38 domande che comprendono anche questioni scottanti come coppie di fatto, unioni fra persone dello stesso sesso, adozione di figli da parte di coppie omosessuali, divorziati risposati. Il questionario, spiega il Sir, è ''stato tempestivamente inviato dalla Cei ai vescovi, in vista di una consultazione capillare nelle parrocchie e tra le associazioni".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=