"Cento giorni agli esami", 12mila studenti in visita al loro protettore San Gabriele

  • Print

Il prossimo lunedì 10 marzo il Santuario di San Gabriele (Teramo) accoglierà 12mila studenti delle ultime classi delle scuole superiori, provenienti da tutto l’Abruzzo e altre regioni italiane. Gli studenti arriveranno al Santuario per festeggiare i tradizionali "100 giorni" agli esami di maturità. 

La giornata, ormai diventata una vera e propria tradizione, è unica nel panorama nazionale: i giovani prenderanno parte ad un momento di festa e avranno la possibilità di partecipare alla Santa messa e confessarsi. L'immancabile raccomandazione al Santo in vista degli esami, si concluderà con il rito di benedizione delle penne. La giornata sarà all'insegna dell'allegria accanto ad un santo protettore dei giovani, che è stato studente per tutta la vita. A disposizione dei giovani ci saranno 40 religiosi, tra cui venti confessori. Il programma della giornata prevede la celebrazione di due messe nell'arco della mattinata e, nel pomeriggio, un momento di preghiera in cripta davanti al Santo. Il Santuario non sarà "militarizzato", come fa sapere don Vincenzo Fabri, "al contrario da quanto sostenuto da alcuni organi di stampa", ma la direzione invita gli studenti a vivere una giornata di festa e spiritualità e non di sballo. Non sarà ammesso al Santuario chi porterà con sé alcolici o sostanze stupefacenti, perché la priorità resta la salute dei giovani, evitando così che una giornata di festa si trasformi in un momento di sballo pericoloso. Per questo motivo sarà organizzato anche un apparato per la sicurezza e l'assistenza sanitaria dei giovani. (Noemi Trivellone)

e-max.it: your social media marketing partner