India: musulmane picchiate, accusate di trasportare manzo, animale sacro

  • Print

Due donne musulmane sono state prese a pugni e a calci da delle loro simili in una stazione del centro dell'India: le assalitrici a torto sospettavano che trasportassero carne di manzo, reato in molti Stati del Paese asiatico dove i bovini sono sacri per gli induisti. La carne in questione, secondo la polizia, era in realtà di bufalo, ha spiegato la polizia dello Stato del Madhya Pradesh aggiungendo che le due malcapitate sono finite nelle mani di uno di quei gruppi che lotta contro queste infrazioni. Nelle immagini di videosorveglianza diffuse dalle emittenti locali si vedevano un gruppo di donne che prendevano a schiaffi, calci e pugni le due donne, il tutto sotto gli occhi di una folla sempre più numerosa. Le due donne, arrestate in un primo tempo per sospetto trasporto di manzo, rischiano in realtà solo una contravvenzione per l'infrazione meno grave di trasporto di carne a scopi commerciali senza licenza. Gli induisti considerano sacre le vacche la cui macellazione è illegale: alcuni Stati sanzionano inoltre la vendita e la detenzione della carne di manzo.
"Siamo stati avvertiti e abbiamo mandato dei poliziotti per arrestare le due donne ma delle persone le hanno picchiate", ha detto Manoj Sharma, capo della polizia del distretto di Mandsaur. Una delle due donne è stata arrestata mentre nessuna di quelle che le hanno aggredite sono finite in manette.

e-max.it: your social media marketing partner