Cina, aperta a Hong Kong prima scuola materna italiana col metodo 'Reggio Emilia'

  • Print

Alla presenza del console generale a Hong Kong (Cina), Clemente Contestabile, è stata inaugurata sabato 31 agosto la prima Scuola materna italiana Internazionale (Italian international Kindergartennella città ex colonia britannica (circa 7,5 milioni di abitanti), oggi regione autonoma appartenente alla Cina. La scuola accoglie circa trenta bambini italiani, cinesi e di altre nazionalità, residenti nella città che ospita una delle comunità italiane più numerose in Asia. La nuova scuola è finanziata da una coppia di imprenditori italiani in Cina e gestita dalla loro società no-profit, come la scuola paritaria d'Ambasciata di Pechino, attiva da cinque anni. L`insegnamento, ispirato all`approccio pedagogico "Reggio Emilia" e improntato al multilinguismo, è svolto in italiano, inglese e cinese. Il programma scolastico include corsi extra-curriculari e "play groups", che si avvalgono di collaborazioni con varie aziende e associazioni italiane, tra cui l'Inter AcademyA margine dell`inaugurazione della scuola, il suo presidente Franco Cutrupia (nelle foto, è l'uomo più alto) ha firmato, nella sede del Consolato generale d`Italia a Hong Kong, un accordo di cooperazione con la presidente di Reggio Children srl, Claudia Giudici (nella foto qui sotto, è a sinistra, con Contestabile e Cutrupia mentre a destra è seduta in un'aula della scuola, con lo staff), per promuovere a Hong Kong il sistema pedagogico d`avanguardia del nostro Paese, oltre che la sua lingua e la sua cultura, in sinergia con le istituzioni ed associazioni già attive sul luogo.
L`Ambasciatore a Pechino, Ettore Francesco Sequi, ha dichiarato: "Dopo la positiva esperienza di Pechino, l`apertura della prima Scuola materna italiana internazionale di Hong Kong offrirà una grandissima opportunità alla comunità italiana, locale e internazionale. Si tratta di un`iniziativa di visione e lungimiranza che permetterà di diffondere ancora di più la lingua e la cultura italiane nel mondo e di rispondere alla richiesta crescente di Italia anche nel settore della formazione. Un particolare ringraziamento va ai promotori di questa iniziativa, Franco e Pauline Cutrupia (italo-cinese, settima da sinistra nella foto d'apertura, ndr), attivamente sostenuti dal nostro Consolato generale a Hong Kong".

Cutrupia ha aggiunto: "Desidero sottolineare il nostro intento culturale e sociale, che ci ha spinti e ci guida qui come a Pechino. Siamo molto ottimisti rispetto al futuro di questa scuola, che, pur avendo ricevuto la licenza da poco, è stata accolta con molto favore dagli italiani, dalla comunità cinese e dagli espatriati di Hong Kong, dove i nostri piani, a breve-medio termine, prevedono almeno un`altra scuola". 


La Giudici ha detto: "Grazie alla collaborazione con l`Italian international Kindergarten, l`esperienza educativa di Reggio Emilia si radica a Hong Kong, città portatrice di una cultura antica e al contempo contemporanea, con il desiderio di sostenere un tema decisivo per il futuro: promuovere un`educazione capace di valorizzare le competenze, le intelligenze e la creatività dell`essere umano fin dai primi anni di vita". 
La nuova scuola avrà presto anche un asilo nido, di cui si attende a breve il rilascio della licenza.

e-max.it: your social media marketing partner