Emigrazione, attivata la grande rete Cgie dei giovani italiani all'estero

  • Print

Oltre 110 delegati provenienti da tutti i continenti, in rappresentanza dei ragazzi italiani all'estero. Il maxiprogetto nato a Palermo ad aprile sta prendendo vita in questi giorni, concretizzandosi ieri a Roma con la presentazione al Senato dei progetti dei giovani italiani fuori dall'Italia, elaborati con il sostegno del Consiglio generale degli Italiani all'Estero (Cgie).
"Un tema fondamentale per noi è quello delle elezioni 2020 dei Comites e del Cgie - ha detto la responsabile dell'iniziativa Maria Chiara Prodi, musicista bolognese residente a Parigi (Francia), presidente del Commissione del Cgie - In questi giorni si tiene la plenaria del Cgie. Ogni singolo consigliere s'impegna per mandare avanti ogni singolo tema che sta a cuore. In particolare noi della commissione VII, nuove emigrazioni, generazioni nuove abbiamo dedicato gran parte del nostro mandato alla realizzazione di una rete di giovani italiani nel mondo che è nata con il seminario di Palermo del 16-19 aprile di quest'anno: come era nostra intenzione, Palermo è stato un punto di arrivo di un lungo lavoro. Ma anche un punto di partenza che ha permesso ai ragazzi di lavorare su progetti sui quali avevano fatto brainstorming a Palermo".

Il drappello più corposo dei delegati (nella foto a destra) veniva dall'Argentina, Brasile, Canada, Germania, ma c'erano anche due ragazzi da Israele, e ancora giovani dal Guatemala, Bolivia e persino la martoriata Venezuela. "Il lavoro interpretato da noi è il lavoro di una squadra all'interno di una squadra più grande che è il Cgie, che a sua volta è una rete capillare in tutto il mondo - continua la Prodi (nella foto), nipote dell'ex premier Romano Prodi - Un tema fondamentale per noi è quello delle elezioni 2020 dei Comites e Cgie. Finirà il nostro mandato e verranno chiamati a votare tutti gli iscritti all'Anagrafe italiani all'estero (Aire), sia elettorato passivo che attivo. Per noi è importante che non solo i delegati, rappresentanti di altri giovani, sentano la chiamata, si sentano coinvolti. Che siano tutti elettori consapevoli e coinvolti".

e-max.it: your social media marketing partner