Mirazur in Francia il miglior ristorante del mondo, con chef abruzzesi

  • Print

E' il francese "Mirazur" di Mentone, in Costa Azzurra, il miglior ristorante al mondo secondo la classifica 2019 dei "50 Best restaurants" che lo scorso anno aveva incoronato l'italiano Massimo Bottura fuori gara stavolta secondo il regolamento che ha escluso i "Best of the best", ristoranti arrivati negli anni passati al primo posto. Commosso lo chef italo-argentino Mauro Colagreco (famiglia originaria di Guardiagrele, nel Chietino, a destra nella foto d'apertura) che ha ringraziato tutto lo staff. "Noi crediamo sia un riconoscimento del nostro lavoro, della nostra filosofia e di tutto quello che abbiamo fatto in questi anni con il nostro team, è meravoglioso - ha detto con il premio in mano alla cerimonia di premiazione al Marina Bay di Singapore - Non sappiamo cosa ci aspetta in futuro, lavoriamo ogni giorno per dare il massimo e proviamo a fare sempre meglio, ogni giorno di più". Abruzzese di Francavilla al Mare (Chieti) è anche il suo sous-chef Luca Mattioli (a sinistra nella foto d'apertura).

Al secondo posto il Noma di Copenaghen (Danimarca) di Rene Redzepi e al terzo lo spagnolo Asador Extebarri di Atxondo. Due riconoscimenti speciali al femminile: miglior chef donna 2019 Daniela Sotto Innes, messicana che ha conquistato New York al Cosme e Atla. Mentre come "Best pastry chef" (miglior pasticcere) ha vinto la francese Jessica Prealpato (anche lei ha origini italiane, toscane, oltre che olandesi, nella foto a destra). Primi italiani in classifica Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba (Cuneo), al 29mo posto, e Massimiliano Alajmo de Le Calandre a Rubano, Padova (31mo).

 

e-max.it: your social media marketing partner