Venezuela, Jovanotti annulla suo concerto per "problemi di sicurezza"


Proteste e scontri in Venezuela non si placano, anche se l'attenzione mediatica internazionale è scesa. Prova ne è anche il fatto che il cantante Jovanotti ha annullato il previsto concerto del 6 aprile a Caracas, nell'ambito della tournée in America latina. 
"Il mio concerto è stato cancellato a causa delle tensioni politiche e sociali di questo periodo nel Paese e in particolare nella zona dove avremmo voluto suonare - ha scritto il cantante su Facebook, dicendosi "molto dispiaciuto. Non ci sono le condizioni di sicurezza necessarie per il pubblico visto che il luogo del concerto è in una zona dove in questi giorni la tensione per le strade è alta. Appena possibile annunceremo la nuova data - ha concluso Jovanotti - che spero potrà essere un'occasione per festeggiare un Paese che ha ritrovato il suo equilibrio e il suo dialogo democratico, e soprattutto la pace. Sono con voi - conclude - nel desiderio di progresso per tutti i venezuelani. Vi mando un abbraccio di fratello". In un messaggio video su Youtube (sotto), il cantante anche voluto salutare i suoi fan e tutti gli italiani in Venezuela e scusarsi con tutti anche in video, seguito da una canzone cantata con la chitarra. La tournée sudamericana di Jovanotti inizia domenica 30 marzo a Santiago del Cile e prosegue il 31 a Montevideo (Uruguay), 2 aprile a Buenos Aires (Argentina) e il 5 aprile a Bogotà (Colombia). Con Caracas avrebbe concluso il giro.

 


e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=