Microcredito, Da Caritas e Bcc duemila euro per spese vitali delle famiglie

Le famiglie non ce la fanno a pagare affitto, spese mediche e utenze? A Busto Garolfo e Buguggiate, in provincia di Milano, ci pensano i comuni insieme a alla banca di credito cooperativo e alla Caritas locale. Attraverso un progetto di microcredito sperimentale. "Si vuole stimolare l'autonomia, la responsabilità, le capacità di chi riceve il finanziamento, mettendolo nella condizione di realizzare il proprio progetto di vita", spiega Angelo Pirazzini, sindaco di Busto Garolfo. Il progetto prevede finanziamenti di importi che non superino i duemila euro, da restituire in due anni. Ogni richiesta viene prima vagliata dai servizi sociali dei due Comuni, insieme alla Caritas. Ad ogni finanziamento corrisponde poi un piano personalizzato con obiettivi e impegni prestabiliti, in modo che sia possibile un monitoraggio. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, insieme ai progetti di microcredito, lancia anche una social card comunale, che andrebbe a sostituire i buoni per avere sconti del 5% sui generi alimentari. Il progetto del microcredito è stato preso a modello dalla Provincia di Milano che lo diffonderà su altri comuni del territorio.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=