Montepulciano d'Abruzzo tra i vini più venduti. Cresce il Pecorino

  • Print

Stando ai dati riportati da una ricerca dell'Iri, nel 2013 gli italiani hanno bevuto meno vino in quantità, cercando contemporaneamente sia la qualità che il risparmio, orientandosi sulle bottiglie “doc” e iniziando ad apprezzare il vino biologico.

L'analisi è stata elaborata per Vinitaly 2014, il salone internazionale del vino e dei distillati che si tiene a Verona dal 1967 con cadenza annuale e che quest'anno si svolgerà dal 6 al 9 aprile. L'evento raccoglie produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici e giornalisti provenienti da tutto il mondo. Ogni anno ospita oltre 50 degustazioni tematiche di vini italiani e stranieri e propone un programma di convegni durante i quali vengono affrontate le principali tematiche legate alla domanda e offerta del mercato del vino. Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, ha dichiarato che "l'indagine sugli acquisti di vino nella grande distribuzione che Vinitaly commissiona ormai da dieci anni, conferma una tendenza che si può riassumere in una maggiore consapevolezza della qualità e soprattutto del giusto rapporto qualità/prezzo da parte del consumatore medio quando deve scegliere. Questo richiede alla grande distribuzione una maggiore attenzione nella proposta, che deve essere anche in grado di assecondare le nuove richieste, come quella dei vini biologici”. Dal quadro emerso dalla ricerca sulle vendite di vino nei supermercati, i bianchi crescono più dei rossi e i frizzanti vanno meglio dei fermi. Il formato più venduto nel 2013 rimane quello delle bottiglie da 75 cl a denominazione d'origine, mentre il vino in brik presenta un drastico calo, le cui vendite scendono nel 2013 del 9,4%, influenzate da un aumento di prezzo del 20,5%. Per quanto riguarda la ricerca della qualità da parte dei consumatori, va segnalata la crescita del 4% in volume delle vendite di vini biologici nei supermercati. Nella classifica elaborata dall'Iri sui vini più amati dagli italiani, ci sono conferme e interessanti sorprese: i vini più venduti in assoluto sono Chianti, Lambrusco, Vermentino, Barbera, Bonarda, Montepulciano d’Abruzzo, Nero d’Avola, Muller Thurgau, Morellino, Dolcetto e altri. Tra i vini emergenti, cioè quelli con il maggiore tasso di crescita, troviamo il sorprendente exploit del Pignoletto e del Cannonau. In questa particolare classifica troviamo anche il Prosecco, il Pecorino d'Abruzzo, l’Aglianico e il Vermentino che compare nella classifica dei vini più venduti in assoluto.

e-max.it: your social media marketing partner