Cittadino sudcoreano lascia tutto e fugge al contrario: in Corea del Nord

Un uomo sudcoreano è fuggito in Corea del Nord, in un rarissimo caso di defezione verso il regime autoritario: di solito succede il contrario: dal Nord, rigido e chiuso regime comunista, si scappa verso il Sud democratico. Choe In-guk, 73 anni (nella foto), ha imitato i genitori, due alti diplomatici di Seoul, che negli anni 80 fuggirono in Corea del nord. Secondo i media nordcoreani l'uomo vivrà ora al nord e si dedicherà a lavorare alla riunificazione. Se il numero di persone che fuggono dal regime di Pyongyang è relativamente alto, coloro che defezionano per vivere al nord sono rarissimi. I due paesi sono tecnicamente ancora in guerra e i cittadini sudcoreani hanno bisogno di un permesso speciale per recarsi al nord. Choe rischia l'arresto se decide di tornare nel Sud. Fuggire dalla Corea del nord può essere molto pericoloso, come sanno i soldati che spesso hanno attraversato a piedi il confine sotto una pioggia di pallottole. Altri sono fuggiti in Cina e da lì hanno raggiunto la Corea del Sud. Ma alche personaggi di alto profilo sono fuggiti, come un ex ambasciatori in Italia e Gran Bretagna.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=