Con 'Mammabreak' mamme si riappropriano del proprio tempo libero

Da recenti ricerche è emerso che il 26,8% delle donne italiane ha dichiarato di riuscire a ricavare al massimo due ore a settimana per il tempo libero, mentre il 7,3% ha affermato di non averne affatto. Questo anche perché, sempre secondo recenti analisi, il lavoro non pagato, quello dedicato alla cura della casa e dei figli, per le donne italiane è di 306 minuti al giorni, ben 176 minuti in più rispetto agli uomini. Per questo DayBreakHotels, la start-up che permette di usufruire di camere e servizi in hotel di lusso di giorno, insieme alla onlus Pianoterra, che si occupa attraverso una rete solidale di sostenere le famiglie più vulnerabili, con particolare attenzione alle mamme e ai bambini, lanciano per il 12 maggio "Mammabreak" la campagna di sensibilizzazione per la riappropriazione da parte delle mamme del proprio tempo.

 

Tempo per leggere, per rilassarsi, per fare sport o semplicemente per pensare, a seconda del loro stile di vita e indipendentemente da ruoli o convezioni sociali. Una campagna che vuole coinvolgere tutte, anzi, tutti. Per farlo basta andare su https://scopri.daybreakhotels.com/mammabreak dal 12 maggio al 12 giugno e prenotare una stanza, una spa o un pomeriggio in palestra. Per ogni prenotazione che arriverà da questa pagina, DayBreakHotels devolverà una parte a Pianoterra per contribuire alla realizzazione di un progetto a favore di mamme che vivono in contesti difficili. Ma la prenotazione non è l`unico modo di partecipare all`iniziativa: con l`hashtag #mammabreak, è possibile condividere sui propri profili social una riflessione sul tempo libero, su come sia cambiato dopo l`arrivo dei figli e su come piacerebbe usarlo.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=