Venezuela, arrestato vice di Guaidò. A rischio anche Allup, con moglie pescarese

Non avendo il coraggio di arrestare il suo competitor Juan Guaidò, a cui pure ha revocato l'immunità parlamentare, il presidente chavista Nicolas Maduro arresta i suoi più stretti collaboratori: dopo l'arresto di Roberto Marrero, ieri l'intelligence Sebin ha arrestato il vicepresidente dell'Assemblea nazionale venezuelana Edgar Zambrano. Il vice di Guaidò, essendosi chiuso nella sua auto, è stato prelevato insieme al suo veicolo con una gru (nella foto qui sotto a destra). "Con queste azioni, l'usurpazione pretende colpire l'unica istituzione democratica legittimata dal voto popolare", scrive Guaido che definisce "dittatura" il regime Maduro. "Abbiamo avvisato i nostri alleati internazionali dell'intenzione di chiudere il Parlamento nazionale attraverso l'arresto di massa dei deputati", scrive ancora Guaido, il presidente del parlamento ormai esautorato di tutti i suoi poteri dal regime. "Cercano di disintegrare il potere che rappresenta tutti i venezuelani. Ma non ci riusciranno".

La denuncia dell'operazione di polizia è stata formulata dal deputato Oscar Rondero, dirigente del partito Accion Democratica, secondo cui all'arrivo della polizia Zambrano si sarebbe rifiutato di scendere dalla sua auto e a quel punto gli agenti del Sebin non si sono dati per vinti e avrebbero utilizzato un autogru per portalo via con l’auto verso il carcere di El Helicoide. Il blitz è avvenuto davanti alla sede del partito di Zambrano, che come quello di Guaidò, Voluntad Popular, aderisce all'Internazionale socialista che non riconosce il Psuv di Maduro.

Con Mariela Magallanes, rifugiatasi nell'Ambasciata italiana per evitare l'arresto in quanto moglie di cittadino italiano e futura connazionale, Zambrano (nella foto a fianco è a sinistra con Guaidò) è uno dei sette deputati ai quali il regime ha revocato l'immunità (che nelle democrazie serie viene revocata dallo stesso parlamento non da un altro potere istituzionale). Colpevoli di aver co-organizzato con Guaidò il presunto "golpe fallito" dell'"Operacion libertad". Gli altri parlamentari a rischio arresto sono: Richard José BlancoJosé Simon Calzadilla, Amerigo De Grazia (italo-venezuelano), Luis German Florido e anche l'ex presidente dell'Assemblea nazionale Henry Ramos Allup, compagno di partito di Zambrano e vicepresidente dell'Internazionale socialista. Anche Allup è sposato con un'italiana, originaria di Pescara, Diana D'agostino (nella foto d'apertura, col marito, in un momento felice). "Se mi vogliono arrestare, sanno dove sono. Non mi rifugio in nessuna ambasciata né lascerò il Paese legalmente o illegalmente" ha dichiarato Allup.

 

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=