Morte Franklin, Obama: 'In sua voce un barlume divino'. Trump: 'Ci mancherà'

La "regina del soul" Aretha Franklin ci ha lasciati dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lunedì scorso s'era diffusa la notizia della gravità delle sue condizioni di salute della cantante americana, ricoverata in home hospice a Detroit in fin di vita. La Franklin era in fase terminale a causa di un tumore che le avrebbe fatto perdere circa 40 chili. La grande artista, cantante ed eccellente pianista, è morta nello stesso giorno dei 60 anni di vita di un'altro mostro sacro della musica degli Stati Uniti, Madonna, e 60 anni di carriera la Franklin ha compiuto nel 2018.

Secondo "Showbiz 411", la più grande voce nera degli States, paladina della lotta per i diritti dei neri in Usa, avrebbe autorizzato, prima di morire, un concerto per il traguardo artistico, che si dovrebbe tenere a New York (Usa) il prossimo 14 novembre. 

Commossi i coniugi Barack e Michelle Obama, amici dell'artista afroamericana come lei, che nel messaggio di cordoglio hanno scritto che nella voce della Franklin "ogni volta che cantava, potevamo avvertire un barlume del divino" e "potevamo sentire la nostra storia, tutta, in ogni sfumatura, il nostro potere e il nostro dolore, la nostra oscurità e la nostra luce, la nostra ricerca di redenzione e il nostro meritato rispetto" affermano gli Obama. Con le sue canzoni e la sua musica Aretha "ha contribuito a formare l'esperienza americana" e oggi "può trovarsi in un luogo migliore, ma il dono della sua musica resta per ispirare ciascuno di noi. Possa la regina del soul riposare nella pace eterna"Obama è stato uno dei tre presidenti Usa insieme agli altru due democratici Jimmy Carter e Bill Clinton, alla cui cerimonia d'insediamento la Franklin si esibì. Tre anni fa, con una performance ai Kennedy center nonors di "(You Make Me Feel Like) A Natural Woman", la cantante mosse alla lacrime l'allora presidente degli Stati Uniti (nella foto d'apertura e nel video dell'evento indimenticabile, qui a destra).

La cantante afroamericana si rifiuto, invece, di suonare alla cerimonia d'insediamento del'attuale presidente repubblicano degli Stati uniti Donald Trump che, però, ha reso omaggio alla leggenda della musica nera americana: "La Regina del Soul, Aretha Franklin, è morta. E' stata una grande donna, con un meraviglioso dono di Dio, la sua voce. Ci mancherà!" ha twittato il presidente Usa (nella foto qui a sinistra con la cantante scomparsa, in una foto di alcuni anni fa).

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=