Papa Francesco: "No a violenze in Venezuela. Sì a verità e giustizia"

Papa Francesco lancia un appello per la riconciliazione in Venezuela, segnato dalle violenze di queste settimane. Il Pontefice italo-argentino, al termine dell'udienza generale in piazza San Pietro, ha detto di seguire ''con particolare apprensione" quanto sta accadendo in questi giorni nel Paese sudamericano.

"Auspico vivamente - ha detto Bergoglio - che cessino quanto prima le violenze e le ostilità e che tutto il popolo venezuelano, a partire dai responsabili politici e istituzionali, si adoperi per favorire la riconciliazione nazionale, attraverso il perdono reciproco e un dialogo sincero, rispettoso della verità e della giustizia, capace di affrontare temi concreti per il bene comune''.

Francesco, che l'anno scorso incontrò il presidente venezuelano Nicolas Maduro in Vaticano (foto d'apertura), ha detto di essere in ''costante e fervida preghiera, in particolare per quanti hanno perso la vita negli scontri e per le loro famiglie' - invitando - tutti i credenti a elevare suppliche a Dio, per la materna intercezione di Nostra Signora di Coromoto, affinché il Paese ritrovi prontamente pace e concordia''. Il messaggio del Papa giunge a 10 giorni dalla manifestazione dei venezuelani che vivono in Italia a piazza San Pietro, durante l'Angelus (foto a destra).

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=