"Buon 2014": bar incendiato a Milano perché ha tolto slot machine.

Il danno è ingente per la loro piccola attività. Mai subito una minaccia, raccontano i due ai carabinieri che stanno conducendo l'indagine: il bar è frequentato da gente per bene. Da quanto emerge dalle indagini, le ombre si addensano su chi quel bar lo gestiva prima della coppia: dei calabresi "che avevano problemi con la giustizia", spiega l'assessore alla Sicurezza del Comune di Milano Marco Granelli.Per prima cosa, i nuovi gestori del bar hanno tolto di mezzo le slot machines, infatti da giugno la Caffetteria Marchionni compare nella lista dei bar segnalati dal sito senzaslot.it. Il fatto potrebbe non essere di poco conto: la famiglia Flachi, principale indiziata dell'accaduto, è forte nel settore del gioco d'azzardo.

 "Non si può tacere: bisogna organizzare un'iniziativa per far sapere ai gestori che non sono soli", dichiara Angela Fioroni, di Legautonomie. Insieme a Terre di mezzo, l'associazione è tra promotori della Scuola delle buone pratiche e della campagna Mettiamoci in gioco. La Scuola delle buone pratiche invita  gli altri gruppi no slot a manifestare insieme la propria solidarietà ai gestori del locale. "Abbiamo avuto notizie di intimidazioni prima di togliere le slot, sarebbe la prima volta che questo accade dopo", commenta Fioroni.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=