Obama: "Fumare marijuana non meno pericoloso di alcool e tabacco"

  • Print

Per Barack Obama fumare marijuana, come ha ammesso lui stesso di aver fatto quando era giovane (foto), non è più pericoloso che il tabacco o bere alcol. Allo stesso tempo, il presidente americano, non considera una "panacea" la sua legalizzazione. Così Obama, in un'intervista al "New Yorker": "Come è stato ben documentato, ho fumato marijuana quando ero giovane, e la considero un'abitudine sbagliata e un vizio, ma non molto diverso dalle sigarette che ho fumato anche da grande.

"Non penso che sia più pericoloso dell'alcol", ha dichiarato il presidente Usa, sottolineando che, anzi, ai suoi occhi la cannabis è meno pericolosa dell'alcol. "In termini di impatto sulla vita dei consumatori individuali. E' qualcosa che non incoraggio e come ho detto alle mie figlie penso che sia una cattiva idea, una perdita di tempo e tuttaltro che sano". Oggi negli Stati Uniti la cannabis è legalizzata per uso medico in 18 stati mentre in Colorado e nello stato di Washington anche per puro piacere. Resta illegale e assimilata alla cocaina e all'eroina a livello federale).

Benché non ne sostenga il consumo, Obama, forte del sostegno popolare alla legalizzazione della droga, ritiene siano maturi i tempi per cambiare le leggi per chi ne fa uso: "Non dovremmo infliggere ai giovani o chi ne fa uso individualmente lunghe pene in prigione quando alcuni di quei tipi che hanno scritto quelle leggi hanno fatto probabilmente lo stesso". (Aduc.it)

e-max.it: your social media marketing partner