Un italiano su tre fa shopping in bici, manager e professionisti in testa

Evitano il traffico, sono ben equipaggiati, si spostano comodamente e sono rispettosi dell'ambiente. Ben un italiano su tre sceglie la bici per lo shopping. In particolare il 35% utilizza le due ruote principalmente per andare a fare la spesa. Un'abitudine che accomuna sia gli uomini che le donne, e che caratterizza principalmente gli abitanti del Centro Italia (37%).

E' quanto emerge da uno studio promosso da Beltè, condotto attraverso mille interviste telefoniche su un campione casuale di persone che usano la bici, in età tra i 18 e i 65 anni, per verificare le abitudini e le caratteristiche degli italiani che vanno in bicicletta. Ma chi sono gli amanti del 'bike shopping'? Sia gli uomini (36%) che le donne (37%) amano andare in giro in bicicletta per i loro acquisti, distanziandosi di un solo punto percentuale. La maggioranza (42%) va dai 25 ai 35 anni, seguiti dalla classe d'età 56-65 (40%) e da coloro che hanno meno di 25 anni (37%). Scelgono di fare la spesa in bici principalmente dirigenti, insegnanti, liberi professionisti (38%), seguiti da studenti, casalinghe e pensionati (37%), e artigiani, commercianti, lavoratori autonomi (34%). Troviamo gli amanti del 'bike shopping' soprattutto al Centro Italia (37%), seguiti dagli abitanti del Sud (36%), quindi da quelli del Nord Ovest (35%) e del Nord Est (34%). Ben sette italiani su 10 (70%) arrivano a percorrere fino a cinque chilometri. Una percentuale che sale fino al 75% prendendo in considerazione soltanto i laureati e i liberi professionisti. Il 19% degli intervistati percorre dai cinque ai 10 km, mentre il 7% si attesta in media tra i 10 e i 15 km. Volendo attribuire un valore al mondo della bicicletta, gli amanti del bike shopping scelgono in primis la sostenibilità (32%), un valore condiviso da tutti coloro che scelgono di fare la spesa in bici per stare in contatto con la natura (15%) e abbassare l'inquinamento in città (6%). Per gli amanti del benessere (20%), la salute risulta essere il valore principale, mentre per altri andare in bici è facile e divertente (10%) e rappresenta il principale mezzo di trasporto (9%). Per sei su 10 (60%) l'uso della bicicletta è il modo ideale per stare in forma, mentre altri tra le varie opzioni scelgono il rispetto dell'ambiente (49%) e il contatto con la natura (37%). Coloro che scelgono la bici per fare shopping non rinunciano ad accessoriare il proprio mezzo con un cestino, ma quali altri oggetti ritengono indispensabili avere con sé? Gli italiani mettono al primo posto il telefonino o lo smartphone (46%), seguito da una percentuale consistente (31%) che non rinuncerebbe mai a portarsi dietro una bibita fresca. Quanto alla bevanda preferita una volta scesi dalla bici, dando per scontata la preferenza per la classica acqua minerale (87%), il dato maggiormente rilevante è che il thè freddo (8%) risulta essere la seconda bevanda preferita, rappresentando l'alternativa principale, di gran lunga preferita a integratori (4%) e succhi di frutta (1%).Una percentuale, quella degli amanti del thè, che sale sensibilmente anche quando si lascia agli intervistati più opzioni di scelta (21%). Tra i problemi legati all'uso della bicicletta, al primo posto troviamo l'imprudenza degli automobilisti (39%), seguito dalla mancanza di piste ciclabili e di corsie preferenziali in città (27%) e dalla scarsa considerazione per chi è in bici da parte di chi si occupa di viabilità (6%).

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=